Errore Pregeo in fase di predisposizione tipo

Buongiorno.
Sto elaborando un tipo frazionamento che interessa la strada comunale.
In fase di redazione della proposta di aggiornamento mi compare il seguente errore : “sono presenti segmenti di linee rossa continua che non possono frazionare aree catastali. Tali segmenti sono evidenziati in blu.”
Andando nel dettaglio si tratta del punto dove la linea rossa interseca la nera.
image

Ho provato anche a dividere in due segmenti la riga del frazionamento ma niente compare sempre il messaggio.

Zoomando nella zona interessata mi sono accorto che vi è uno spazio bianco tra la strada ed il mappale 1096 e non vorrei che fosse la causa di tutto.

2

A mio avviso l’estratto rilasciato contiene un errore in quanto ho ingrandito anche un’altra zona dove passa una linea rossa notando che lo spazio bianco non esiste e difatti in tale zona non compare l’errore.
image
image

Se qualcuno (magari il Geom. Corrado ?) ha avuto un problema simile.
Grazie.
Maurizio Perin

Ciao, Maurizio,
come è classificata la strada e a chi appartiene ? quanto è larga la striscia bianca? Il tuo caso mi pare che sia il classico filo di lana caprina, tieni presente che quando si fanno dei lavori sulle strade non si va tanto per il sottile e molto spesso le variazioni non vengono accatastate per cui si possono trovare errori anche di metri tra il reale ed il mappale.

Persumibilmente l’avviso è di tipo generico.
Vedo che il segmento attraversa la strada. Quindi, mi pare sia coinvolta anche la strada, giusto?
Quando hai richiesto l’EMP era inclusa la porzione di strada (STRAD) dove viene attraversata dalla nuova dividente?

Ciao Gionata e Nino.
L’estratto mappa mi è stato rilasciato dall’UTE e dovendo frazionare la strada ne ho ovviamente chesto l’estratto inserendo le particelle limitrofe.
A mio avviso compare l’errore in quanto vi é un vuoto (striscia bianca) tra il confine della strada e la particella adiacente ad est e quindi è un problema di estratto mappa.
Sono sicuro di questo in quanto ho esportato in formato dwg il file emp e zoomando effettivamente la linea di confine è composta da due linee staccate tra loro di qualche centimetro ma quel che basta per creare problemi.
Anche aggiungendo due punti alla dividente all’estremità dello spazio e creando due righe 7 separate il problema persiste essendo il raggio di adattamento è di 10 cm.
Penso quindi che l’UTE debba rifare l’estratto in modo a non creare dei buchi tra un confine e l’altro.
Maurizio

Perfetto! Allora è proprio lì l’errore.
Dovresti richiedere un nuovo EMP senza oneri motivando l’errore.

Ciao, Maurizio,
è sempre certo che la non corrispondenza tra il reale e il mappale deriva da un difetto della mappa e dei punti fiduciali se si prendono a riferimento, ma il catasto non può pretendere che il terreno si possa stringere o allargare come il mantice di una fisarmonica quando suona per farlo corrispondere alla mappa, per cui, fai come dice Gionata, ma non hai detto quanto è larga la striscia bianca, se non è importante la potresti descrivere nel libretto delle misure come tolleranza tra il reale e il mappale fino a 1/20 dell’ intera superficie della particella permessa dall’ art. 1538 c.c. come compravendita a “corpo”.

Nino, purtroppo è una mappa “elastica” quando le hanno prodotte, hanno lasciato dietro di se diverse anomalie del tipo: buchi bianchi tra i fogli; fabbricati sghembi; manufatti di piccole dimensioni sono spariti, ma ancora esistenti sia sul posto che sulla mappa d’impianto; mancanza di termini di qualsuasi tipo; e molto altro.

Elastica come quello delle mutande