Fusione di tre particelle con stessa qualita' e classe

Devo procedere con la fusione di tre particelle del catasto terreni che hanno la stessa qualità e classe. Mi è stato consigliato di utilizzare il modello 26 per questa operazione. Tuttavia, ho notato che il modello 26 non menziona esplicitamente la fusione delle particelle o la superficie, ma piuttosto la destinazione e altri aspetti. Mi chiedo se esistano versioni diverse del modello 26.
Inoltre, vorrei sapere se questa operazione può essere eseguita con Pregeo. In tal caso, è possibile utilizzare il modello 26? Non sono riuscito a trovare questo modello all’interno di Pregeo.
Qual è la procedura più rapida e corretta per effettuare la fusione delle particelle?
Grazie.

No con pregeo solo le unisci ad e u.
Devi usare il md. 26 do.c.te. dalle tre le sommi e nuovo numero AAA con la somma delle tre

Devi fare con Pregeo un RT “Rappresentazione Particolarità Topografiche”

5 NUOVO ATTO DI AGGIORNAMENTO NELLA MACRO CATEGORIA “SPECIALE”:
RAPPRESENTAZIONE PARTICOLARITA’ TOPOGRAFICHE
Macro Categoria “Speciale”, una nuova categoria denominata “Rappresentazione Particolarità Topografiche” (“RT”)(7).
A partire dalla data di emanazione della presente risoluzione, la nuova categoria di atto è utilizzata per rappresentare nella
cartografia catastale, tramite procedura informatica, quelle particolarità topografiche per le quali non risulta obbligatoria la
presentazione di un Tipo Mappale o di un Tipo di Frazionamento (8).

A Bologna dove opero lo prendono solo dal Tecnico di servizio ma ultimamente anche per PEC ma poi devi andare a ritirare manualmente la ricevuta

Corrado buonasera. Grazie per le tue informazioni. Al catasto di Siracusa mi hanno detto che non devo utilizzare il docte perché serve solamente nel caso in cui vi è una variazione colturale. Pertanto ci sono due modi per operare: il primo è con pregeo ( speciale RT) l’altro con il modello 26 da spedire all’agenzia delle entrate con una pec. Ogni ufficio si organizza diversamente.

Buonasera Giovanni,

Grazie per le tue informazioni. Al Catasto di Siracusa mi hanno detto che non devo utilizzare il Docte perché serve solamente nel caso di variazione colturale. Pertanto, ci sono due modi per operare: il primo è, come hai detto tu, con il Pregeo (speciale RT); l’altro è con il Modello 26, da spedire all’Agenzia delle Entrate tramite PEC. Ogni ufficio si organizza diversamente.

Buono a sapersi! io con RT non ricordavo e non l’ho mai fatto…
Solo per cimiteri e carraie ma andando a rileggere la circ. C’è anche questa!