Tabelle Millesimali Supercondominio

Gentilissimi,

ho seguito con grande interesse il corso svolto dal Collega. Nel corso del mese di dicembre ho ricevuto l’incarico, dall’Organismo di Mediazione civile, l’incarico per la formazione di millesimi per un Supercondominio. Il quesito riguarda sia le spese di manutenzione del cancello di accesso al suddetto vicolo, sia la stradina sulla quale si affacciano i 3 edifici che compongono il SC. Uno solo su tre degli edifici in esame dispone di tabelle millesimali costituite di recente tra l’altro, mentre i restanti non dispongono di alcunché in quanto attività commerciali in capo ad un unico proprietario. In sintesi posso procedere con il calcolo delle superfici/volumi virtuali secondo prassi (S.Lorda x h) dei due edifici o necessariamente occorre preliminarmente ottenere i millesimi dalla proprietà.
I più cordiali saluti.

Paolo De Cristofaro

Buongiorno, per il supercondominio le tabelle sono differenti e, pertanto, non è necessario che i singoli edifici che lo compongono abbiano le proprie tabelle millesimali interne. Le tabelle di ogni singolo edificio, infatti, servono per la ripartizione delle spese e per le deliberazioni sulle cose comuni del singolo edificio mentre per le cose comuni al gruppo di edifici (il supercondominio appunto) servono distinte tabelle millesimali. Ad ogni singolo edificio va quindi attribuita una quota millesimale con tali tabelle supercondominiali. Ovviamente, se ogni edificio possedesse delle proprie tabelle interne si potrebbero utilizzare anche per compilare quelle del supercondominio ma per tale operazioni ogni tabella di ogni edificio dovrebbe essere stata predisposta con gli stessi criteri di calcolo di quelle degli altri edifici (ovvero uguale criterio per il calcolo della superficie o del volume virtuale, stessi coefficienti con stessi valori numerici per tutti gli edifici ecc.). In caso contrario, che è quello più comune, si redige una tabella del supercondominio dove viene attribuita una quota millesimale ad ogni edificio che generalmente si calcola in base alla volumetria lorda ed alla superficie scoperta esclusiva annessa (con opportuni accorgimenti e coefficienti per valorizzare differentemente le aree scoperte da quelle costruite, le volumetrie interrate da quelle fuori terra, ecc). Nell’ultima lezione del corso ho fornito una metodologia di calcolo applicabile anche al caso in esame. Pertanto, per la spesa del cancello, ad esempio, verrò addebitata una spesa ad ogni singolo edificio in base alla relativa quota millesimale nel supercondominio; tale spesa sarà poi internamente ripartita tra i condomini di tale edificio in base alle tabelle millesimali interne.

Buongiorno, la ringrazio per le delucidazioni.
Cordiali saluti.
Geom. Paolo De Cristofaro

Salve.
Mi collego a questa domanda per chiedere se allora il costo per calcolare i millesimi di un supercondominio con anche tutte le tabelle dei millesimi di ogni singolo condominio è diverso da quello per fare solo la tabella dei millesimi del supercondominio?

E se sì, di che ordine di grandezza è la differenza? Metà?

Grazie

Paolo Scalabrin