Trasferire base rilievo GPS

Buon giorno Gianni, volevo chiedere un consiglio riguardante Geocat. Io ho eseguito un rilievo GPS in modalità RTK, carico il lavoro nel programma e vorrei spostare la base del rilievo su un punto vicino alla zona di mio interesse, ho seguito la guida del programma ma quando attivo il comando Trasferisci basi GPS mi compare il messaggio d’errore “non ci sono basi oltre la prima”, non riesco a capire dove sbaglio.
Grazie per i suggerimenti,
Strumentazione GPS Topcon HiperVR

Ciao Matteo,
il comando che devi usare per avere il rilievo riferito ad un punto locale è Fissa origine e quota (vedi immagine qui sotto), mentre il comando Trasferisci base GPS è per chi ha un rilievo con più di una base.
Attivato il comando Fissa origine e quota, ti esce la finestra riprodotta dove puoi indicare uno qualsiasi dei punti GPS (nell’esempio qui sotto il 100) in modo che diventi lui l’origine del rilievo. Il che significa che il calcolo ti darà coordinate zero su tale punto e tutto il rilievo sarà riferito a questa origine. Come vedi, nella finestra puoi anche indicare un punto (lo stesso o un altro) come caposaldo quota inserendogli anche la quota stessa nel caso ti serva (altrimenti lasci zero).

Probabilmente ne sei già a conoscenza, ma tieni presente che, se lavori in moalità NRTK, cioè agganciandoti alla rete di stazioni permanenti, è buona norma creare la base GPS (virtuale) locale già in fase di rilievo. Le reti NRTK prevedono vari modi per fare questo, vedi questo PDF di un nostro corso sui rilievi GPS:

Sistemi_NRTK.pdf

Lasciare la base lontana, ad esempio 15 km, può infatti comportare in fase di restituzione differenze significative sia altimetriche che planimetriche perché si esce dal “campo topografico”, cioè dalla possibile assimilazione della superficie terrestre ad un piano.
Se non sai come impostare la base virtuale locale, rispondi qui che possiamo darti qualche suggerimento.

Ciao Gianni, grazie per la spiegazione, si sapevo che si può creare la base virtuale in fase di rilievo, la rete che uso lo fa ma io di norma faccio orientamento locale su primo punto rilevato e in fase di elaborazione mi ritrovo sempre la base a circa 5 KM dalla zona di rilievo, di conseguenza in fase di elaborazione la sposto sempre nel centro del rilievo effettuato.
Grazie ancora per la spiegazione.

Colgo l’occasione per chiederti se è vero che in autunno ci sarà un cad integrato su Geocat? Perchè mi sembra di aver letto un tuo post a riguardo.
Grazie buona giornata e buon lavoro.

Ciao Matteo,
non mi è molto chiaro questo tuo passaggio:

nel senso che quello che si fa normalmente è fissare già la base virtuale GPS nella zona del rilievo con una delle tecniche previste dalla rete NRTK. A quel punto, quindi, la base ce l’hai già in locale (e non a 5 km) e non serve fare più nessun spostamento in fase di elaborazione.
Ti dico questo perché, se la base locale te la crea la rete NRTK, sei sicuro che non si generino approssimazioni, cosa che invece può accadere (anche in misura significativa) se la traslazione la fai con un software esterno.

Sì, su Geocat sto integrando un CAD interno compatibile AutoCAD, nel senso che gestisce i file DXF-DWG e include i principali comandi AutoCAD, come linee, testi, quotature, ecc.
Non so dirti al momento con esattezza quando sarà disponibile ma conto di farcela entro il prossimo autunno.