Pregeo non accetta le stazioni libere collegate con il Metodo Porro

Ciao a tutti,
nel mio nuovo libro ho scritto un ulteriore brano del capitolo dedicato alle mie osservazioni sul calcolo di Pregeo. In questo nuovo articolo, che desidero come al solito condividere con voi del forum, ho esaminato la mancata accettazione da parte del programma ministeriale di rilievi che includono stazioni libere, anche quando queste sono collegate mediante il noto Metodo Porro con punti GPS o battuti da altre stazioni.

Questo il link al PDF:

Pregeo_stazioni_libere.pdf

Per chi non avesse visto i precedenti articoli, questo è invece il PDF contenente l’intero capitolo I rischi nell’analisi del calcolo di Pregeo:

Pregeo_analisi_risultati_rev_2.pdf

Qualsiasi vostro commento sarà molto apprezzato.

geom. Gianni Rossi
Responsabile corsi online del Collegio Geometri e G.L. di Padova
cell. 3202896417
Email: gianni.rossi@corsigeometri.it
www.corsigeometri.it
www.topgeometri.it

Ciao Gianni,
anche se non mi sono più fatto sentire seguo sempre le tue pubblicazioni sul forum.
Parlando di Pregeo ti suggerisco un’altra anomalia che ho verificato in sede di rilievo:
Pregeo non accetta la stazione VRS nel caso che esistano punti rilevati dal GPS con più di una base GPS.
Io ho risolto il problema chiedendo aiuto a Sergio, che ha provveduto a trasformare il rilievo come se i punti fossero stati rilevati con una unica baseline.
A me sembra un’altra castroneria di Pregeo ma, come ben sai, non sono così esperto in materia come te, Sergio e Corrado.
Sono triste perchè, in balia di queste interpretazioni semplicistiche della topografia impostate dalla Sogei, pensavo di poter andare in pensione il 1/1/2023 ma la Cassa ha eliminato (da circa una settimana) la pensione di anzianità e quindi dovrò combattere, pur avendo già tagliato il traguardo di quota 104, per altri tre anni. Grazie Cassa Geometri (polemico) e grazie a Gianni, Sergio e Corrado che, puntualmente, ci aiutano quando abbiamo dei problemi sul campo senza pretendere nulla in cambio.
P.S.: durante la vita lavorativa ho versato alla cassa più di 450.000 euro di contributi e mi ritrovo, a un anno dalla pensione a dover lavorare due anni in più pagando altri due anni di contributi.
Grazie mille e buonanotte.
Gabriele

Ciao Gabriele,
è un piacere risentirti. In effetti cominciavo a essere preoccupato perché vedevo che non intervenivi più nemmeno sul topic dedicato al rock (ti avevo proposto un brano anche di recente), dagli un’occhiata:

Burn - Deep Purple

Sì, sapevo dell’anomalia di Pregeo sulla doppia base, infatti ne parlo anche di questa nel mio nuovo libro. E, sì, l’ho risolta anche quella in Geocat travasando tutti i punti su un’unica base.

Mi dispiace che ti abbiano escluso dalla pensione che contavi di raggiungere in gennaio. Immagino quanto possa essere pesante subire un tale trattamento. Ad ogni modo, se ti puo consolare, io alla pensione non ci penso nemmeno tanto è da misericordia quella che mi daranno, quindi continuerò a lavorare, ma lo faccio volentieri perché il mio lavoro mi piace.

Mi raccomando, anche se non sei ancora in pensione, posta ogni tanto qualche bella canzone sul topic di cui sopra. Fa sempre bene allo spirito.

A presto.

Gianni