IMPORTANTE - Geocat 53 - Rilievi di grande estensione e ottimizzazione calcoli

Ciao a tutti,
grazie alla collaborazione del collega geom. Fausto Gregorio (Castelfranci - AV), ho sviluppato in Geocat la gestione ottimizzata dei rilievi di grande estensione. Fausto mi ha infatti trasmesso i seguenti due suoi rilievi di grande estensione, frutto dell’unione di singoli rilievi:

  • Rilievo solo TS di 154 stazioni collegate tra loro e 1467 punti battuti.

  • Rilievo misto GPS-TS appoggiato a 13 basi GPS permanenti, con 200 stazioni TS e 4700 punti complessivi.

Finora Geocat non era stato pensato per la gestione di rilievi così estesi e pertanto, pur calcolandoli ugualmente, presentava in questi casi una serie di lacune. Ad esempio, durante il calcolo veniva bloccata qualsiasi altra azione da parte dell’utilizzatore. Per rilievi normali (fino ad alcune centinaia di punti), questo comportamento non produceva nessun effetto indesiderato, dato che l’elaborazione impiega al massimo qualche secondo. Su rilievi estesi (migliaia di punti), invece, l’elaborazione dura anche una decina di minuti durante i quali non si aveva più nessuna percezione della progressione del processo ma, anzi, si aveva l’impressione che il programma fosse andato in crash; oltre al fatto di non poter più svolgere nessuna azione all’interno di Geocat fino al termine del calcolo stesso.
Con questo aggiornamento tali inconvenienti sono stati rimossi.

Inoltre, il fatto di aver messo Geocat sotto stress con questi rilievi di grandi dimensioni mi ha permesso di trovare numerosi passaggi non ottimali che non emergevano nei rilievi normali e ho quindi rivisto e migliorato l’intera sequenza di calcolo, anche in funzione dei risultati attesi dal tecnico; vale a dire se sono richieste solo le coordinate locali, oppure anche le geografiche (longitudine e latitudine), oppure ancora anche quelle catastali (sistema di riferimento dei PF) e i triangoli fiduciali nel disegno CAD.

Qui di seguito illustro le nuove funzionalità riferite a quanto sopra. Per aggiornarvi vi basta come al solito accedere al menù Software | Geocat di www.topgeometri.it e scaricare il file di installazione (Setup, se non avete ancora installato Geocat 5.02 nel computer, oppure Upgrade se invece lo avete già installato).

1 - Gestione rilievi di grande estensione e ottimizzazione del calcolo

Durante il calcolo viene ora aperta la finestrella di seguito riprodotta che mostra l’intera sequenza delle operazioni svolte. Nella barra bianca del titolo viene indicata la fase in corso di elaborazione, mentre il messaggio centrale riporta la singola operazione istantanea che il programma sta svolgendo. In questa dicitura viene ad esempio indicata la stazione e il punto in corso di elaborazione. Lo stesso avviene anche per le sigole azioni di tutte le successive fasi, come la scrittura delle varie entità durante la creazione del file DXF per il disegno CAD.

La presenza di questa mascherina rende quindi consapevole il tecnico dello stato di avanzamento dell’elaborazione rimuovendo il blocco che si aveva in precedenza. Infatti, durante l’intera durata del calcolo è ora possibile, oltre che spostare la mascherina stessa, continuare ad agire sulle altre tabelle o finestre del programma.

Segue ora la spiegazione della nuova procedura di calcolo dei rilievi.

a) Ricerca e download dei PF da www.topgeometri.it.

Durante il calcolo Geocat individua tutti i PF presenti nel rilievo e, se ne trova, chiede se si desidera scaricarli dal sito www.topgeometri.it dove sono costantemente aggiornati. I PF vengono infatti utilizzati da Geocat, oltre che ai fini catastali inerenti al libretto Pregeo, anche per i seguenti scopi:

  • Calcolare le coordinate geografiche (longitudine e latitudine) dei rilievi TS.
  • Calcolare il rilievo in coordinate catastali.
  • Riprodurre i triangoli fiduciali nel disegno CAD del rilievo.

A seconda dei casi qui sopra, quindi, il programma, dopo aver trovato i PF presenti nel rilievo pone una richiesta come la seguente:

image

Rispondendo affermativamente, Geocat procede al download dei PF sull’apposita tabella, dandone sempre indicazione nella mascherina di monitoraggio dell’elaborazione:

Nel caso in cui uno o più PF non siano stati trovati su www.topgeometri.it oppure si sia verificato un errore nel loro scaricamento, viene emesso il messaggio che segue e viene compilato un file di testo con l’elenco dei PF mancanti ed il codice di trasmissione restituito dal download.

Come si legge dal messaggio qui sopra, una delle possibili cause del mancato reperimento di un PF può essere che lo stesso sia stato nel frattempo soppresso. Ma è anche possibile che invece il nome indicato nel rilievo non sia corretto, oppure che il PF non sia per qualche motivo presente nella cartografia catastale di www.topgeometri.it. In quest’ultimo caso consiglio di seguire il suggerimento riportato nel messaggio stesso, cioè di segnalare i PF mancanti qui sul forum di www.topgeometri.it alla sezione Visualizzatore Cartografia Catastale.

N.B.: Il download dei PF avviene soltanto la prima volta, cioè quando non sono ancora stati scaricati. Durante le elaborazioni successive, infatti, Geocat utilizzerà i PF già salvati senza riscaricarli nuovamente. Nel caso in cui, a seguito di modifiche o integrazioni al rilievo, si desideri aggiornare i PF, basta attivare il comando (icona) Importa PF da TopGeometri indicato nella tabella PF sopra riprodotta.

b) Calcolo e disegno in coordinate locali e catastali.

Come noto, Geocat esegue il calcolo dei rilievi sia in coordinate locali che catastali (per queste ultime utilizza i PF scaricati da www.topgeometri.it) in funzione della relativa opzione del menù contestuale che si apre al clic destro del mouse:

image

I risultati delle due elaborazioni sono riportati nella tabella delle coordinate e, nel caso del caclolo catastale, le colonne Est/Nord sono colorate con sfondo ocra per far capire che si tratta dei valori catastali e non locali:

Per quanto riguarda il disegno CAD, appena lanciato dal menù contestuale (vedi sopra), si apre la finestra di richiesta dei parametri di creazione del DXF la quale include ora, quale prima opzione, la scelta delle coordinate da utilizzare: Catastali o Locali. Il disegno sarà quindi generato con le une o con le altre e il nome assegnato al DXF avrà rispettivamente il suffisso _Mappa o _Rilievo in modo da evitare la sovrascrittura del file nel caso vengano creati entrambi i disegni.

c) Triangoli fiduciali nel disegno CAD e su Google Earth.

Fino alla versione precedente, nel disegno CAD Geocat generava tutti i possibili triangoli fiduciali, nel senso che univa tutte le coppie di PF presenti nel rilievo. Questa impostazione non creava particolari problemi per i rilievi catastali classici contenenti solo pochi PF. Anzi, veniva apprezzata dai tecnici perché permetteva loro di selezionare sul disegno CAD i triangoli ritenuti più congrui. Nei rilievi di grandi dimensioni e contenenti molti PF, il tracciamento di tutte le congiungenti creava invece un groviglio fittissimo che rendeva addirittura illeggibile il disegno stesso (se non spegnendo il layer dei PF). In questo aggiornamento i triangoli fiduciali vengono invece generati automaticamente dal programma utilizzando l’algoritmo che crea gli angoli meno acuti possibile (lo stesso algoritmo usato da CorrMap nella georeferenziazione Trilaterale).

L’ottimizzazione dell’elaborazione di questo aggiornamento è stata estesa anche all’export dei rilievi su Google Earth, dove pure viene riportata la trilaterazione dei PF di cui sopra. Ricordo che per esportare il rilievo su Google Earth è sufficiente cliccare sull’icona Export Google Earth da una delle tabelle TS o GPS:

Questo comando crea il file KML per Google Earth e lancia automaticamente il visualizzatore satellitare nel quale riporta tutti i punti del rilievo completi anche dei triangoli fiduciali:

d) Considerazioni topografiche sui rilievi di grande estensione.

Trattandosi di un tema concettuale (e non relativo al software Geocat) ho trasferito questo paragrafo su questo nuovo argomento:

Considerazioni topografiche sui rilievi di grande estensione

2 - Ricerca punti nelle tabelle

Grazie alla collaborazione del collega geom. Salvatore Piro (San Michele di Ganzaria - CT) mi sono accorto che, a causa della mancanza di un file di installazione, la finestrella di ricerca dei punti attivabile digitando F3 da tastiera sulle tabelle dei rilievi (vedi immagine che segue) non era attiva a molti utenti. Con questo aggiornamento il problema si risolve, per i dettagli sulla funzionalità della ricerca consultate questo topic:

Geocat agg.to n. 39 - Ricerca dati nelle tabelle

Un messaggio è stato unito a un argomento esistente: Considerazioni topografiche sui rilievi di grande estensione

Ciao Gianni. Ho provato a installare la nuova versione sia con upgrage sia con setup ma al lancio di geocat mi dice che c’è una nuova versione da scaricare e se controllo quella installata risulta ancora la 50. devo disinstallare la vecchia versione e fare di nuovo il setup ?.
Grazie
Sergio

Ciao Sergio,
hai ragione, mi ero dimenticato di cambiare il numero di versione sulla barra del titolo di Geocat portandolo da 50 a 51. La versione che hai installato è in realtà la 51 ma essendo rimasto 50 nella barra del titolo il programma “pensa” di essere disaggiornato.
Per togliere il messaggio iniziale, scaricati ora il file di upgrade 51, l’ho appena ripubblicato sovrascrivendo il precedente, e installalo (non serve che disinstalli).

Buongiono Gianni
ho provato a elaborato il rilievo con la nuova versione ma nel disegno CAD non compaiono le congiungenti dei PF.
Sbaglio io qualcosa, c’è un settaggio particolare per far comparire questi collegamenti tra i vari PF?
Grazie e buona giornata.

Ciao Fausto,
sei sicuro che quando lanci il calcolo del rilievo (ma anche il disegno CAD) gli rispondi affermativamente alla richiesta di scaricare i PF dal sito www.topgeometri.it? Ti chiedo questo perché se il programma non scarica i PF poi ovviamente non esistono le congiungenti.
Se non risolvi, mandami il rilievo in questione così verifico io.

Ciao Gianni
il rilievo è quello che ti mandai GPS+TPS.
La prima volta che l’ho elaborato mi chiese di scaricare i PF da topgeometri, ma poi non me lo chiede più.
Quale cartella ti devo inviare?
Grazie

Ciao Gianni.
quando lancio il comando crea libretto pregeo il programma visualizza una finestra di elaborazione ma poi chiude completamente il programma. I pf sono caricati perchè prima avevo fatto elaborazione e disegno.
Grazie
Sergio

Ciao Fausto,
è corretto che dopo il primo download dei PF non te lo chieda più perché utilizza i PF già scaricati. Qui da me, lanciando il disegno CAD del tuo rilievo GPS+TS i triangoli fiduciali escono regolarmente, per cui ti descrivo le operazioni che faccio io (con riferimento all’immagine che segue) così puoi verificare se ripetendole da te il problema si presenta o meno.

  1. Apro il rilievo (di base si apre solo la tabella TS) e mi accerto che i PF ci siano attivando l’icona Importa PF da TopGeometri, comando che apre la tabella dei PF (e li scarica nel caso non ci siano già).

  2. Lancio il disegno CAD dal menù contestuale del clic destro, si apre la finestra dei parametri per la creazione del disegno, imposto le coordinate Catastali in alto e tutti gli altri parametri desiderati.

  3. Confermo i parametri con OK e appare la mascherina che monitora l’elaborazione, al termine della quale viene lanciato il CAD con il DXF completo dei triangoli fiduciali.

  4. Accertati che per qualche motivo nel CAD non sia spento il layer CONG_PF:

Se dopo aver riprodotto quanto sopra, a te i triangoli non escono, mandami l’intera cartella del lavoro zippata, la trovi in:

C:\Users\Gianni\Documents\Tecnobit\Geocat

Se non hai mai creato un tuo lavoro, potrebbe esserci soltanto la cartella ESEMPIO fornita a corredo del programma, altrimenti ci sono le cartelle dei lavori che hai creato. Fai uno ZIP dell’intera cartella così dentro ci vanno a finire le sotto-cartelle con i vari dati.
Appena me la mandi ci guardo subito.

Grazie Gianni ho risolto.
Hai fatto veramente un bel lavoro… complimenti davvero.

Ciao Sergio,
credo che il problema si sia innescato per la modifica che avevo apportato al programma (su richiesta di Fausto Gregorio) per consentire di inserire le note dei punti con più dei 40 caratteri previsti da Pregeo (adesso sono 100). Infatti, durante la creazione del libretto Pregeo si piantava anche con il rilievo di Fausto.
Se il problema dipendeva da quello, l’ho risolto con l’aggiornamento 51. Se invece vedi che c’è ancora, mandami la cartella del lavoro zippata e l’indicazione del rilievo da elaborare.
Fammi sapere.

Ciao Fausto e grazie per i complimenti, sono sempre un grande incentivo per continuare nel lavoro di sviluppo del software.

Rielaborando il tuo mega-rilievo GPS+TS mi sono accorto che molti PF non venivano scaricati da www.topgeometri.it perché avevamo impostato nel server un limite massimo di PF per ciascuna chiamata, limite che in questo tuo lavoro superi abbondantemente (hai ben 223 PF). Ho quindi provveduto a rimuovere questo limite per cui ti riporto di seguito le indicazioni per come aggiornarti. Scarica e installa dalla pagina Software | Geocat di www.topgeometri.it il nuovo aggiornamento n. 53 (ti basta il file Upgrade), poi svolgi questi passaggi:

  1. Apri il tuo rilievo e clicca sull’icona Importa PF da TopGeometri, si aprirà la tabella dei PF contenente i PF scaricati in precedenza.

  2. Dalla tabella dei PF clicca nuovamente sull’icona Importa PF da TopGeometri, ti uscirà la richiesta se desideri aggiornare i PF.

  3. Rispondi e vedrai che i PF vengono riscaricati ex novo, includendo questa volta anche quelli mancanti in precedenza.

  4. Al termine del download ti uscirà il messaggio che ti avvisa del mancato scaricamento di alcuni PF e ti chiede se vuoi aprie il file con l’elenco di tali PF. Rispondi e vedi la lista. Questi PF non sono stati trovati sul database di www.topgeometri.it (aggiornato con la TAF dell’AdE), quindi significa che molto probabilmente sono stati soppressi. Se invece ti risultasse il contrario, scrivi un post sulla categoria Visualizzatore Cartografia Catastale dove il collega Amedeo Fadini (che cura l’aggiornamento dei PF) potrà prenderne visione e verificare.

Dopo che avrai aggiornato i PF, vedrai che ricreando il disegno CAD vengono connessi anche i PF più esterni che prima non erano collegati dai triangoli fiduciali, come vedi qui:

Disegno precedente:

Disegno attuale: